Tu sei qui

Accesso agli atti: dati 2018 e prospettive future

Accesso agli atti: dati 2018 e prospettive future

Terminata la digitalizzazione dell’archivio delle pratiche edilizie

Creato il: 11/07/2019

Aggiornato il: 19/08/2019

Lo scorso 28 gennaio 2019, dopo quasi 30 mesi di lavoro, si è conclusa la digitalizzazione dell’intero archivio delle pratiche edilizie del Comune di Bologna, che renderà disponibile un totale di 958.266 pratiche in formato elettronico, corrispondenti a 50.739 faldoni, più di 6 km lineari di archivio.
Pratiche e documenti vengono così messi a disposizione in via telematica al richiedente accesso agli atti attraverso dei link dai quali scaricare il materiale documentale richiesto (i file non saranno quindi inviati via mail). Il richiedente accede direttamente ai file registrati nel repository documentale del Comune di Bologna attraverso la sezione "la mia scrivania" accedendo alla piattaforma Scrivania del Professionista con i propri username e password.

La digitalizzazione ha già dato i suoi primi frutti con contrazione dei tempi di risposta alle istanze di copia, ma l’obiettivo che l’Amministrazione si prefigge è un’ottimizzazione generale delle tempistiche e della gestione delle richieste di accesso agli atti che, come evidenziato dagli ultimi dati, sono in costante aumento.

Nel 2018 il Settore Servizi per l’Edilizia ha infatti registrato 15.919 accessi agli atti, con un +17% rispetto alle richieste pervenute nel 2017 e un +62% sul 2016. Inoltre le richieste di tecnici e cittadini sono state gestite anche attraverso 2.476 appuntamenti per visura, quasi 1900 contatti fisici a sportello e oltre 17.000 contatti da servizio telefonico.



Categorie: Edilizia

Le altre novità in evidenza