Tu sei qui

Piano Urbanistico Generale

Il Piano Urbanistico Generale di Bologna è uno strumento che individua le linee strategiche di trasformazione della città sul lungo periodo. 

Il Piano è stato proposto dalla Giunta del Comune di Bologna alla città a febbraio 2020 e, attraverso diverse fasi di consultazione della cittadinanza e tavoli tecnici, viene integrato e modificato fino alla sua versione definitiva.

Conclusa il 15 luglio 2020 la fase delle osservazioni, comincia la fase di analisi delle proposte e di revisione del Piano finalizzata alla sua prossima adozione, prevista entro il 2020

Per facilitare la consultazione della Disciplina del Piano e dei dati cartografici che ne definiscono il campo di applicazione viene resa disponibile un'applicazione web interattiva (al momento in versione beta).

Si  ricorda che il Piano Urbanistico Generale in questo periodo di consultazione non è ancora entrato in vigore: continuerà ad essere di riferimento il PSC.

Percorso e Appuntamenti

La proposta di Piano Urbanistico Generale si arricchisce con le indicazioni del processo di ascolto e coinvolgimento dei cittadini accompagnato dalla Fondazione per l’Innovazione Urbana. Lo scopo è quello di definire obiettivi e priorità per la qualità della città e nuovi indirizzi per le trasformazioni del territorio, quartiere per quartiere. 

> Rimani aggiornato sugli eventi sul Piano Urbanistico organizzati dalla Fondazione Innovazione Urbana.

Durante il percorso di ascolto organizzato dalla Fondazione, sono pervenuti diversi contributi raccolti nel Quaderno degli attori del Piano Urbanistico Generale per arricchire il confronto sui temi del Piano.
In queste pagine potete consultare il Quaderno degli attori.

Consulta alcuni dei materiali di supporto alla lettura del Piano utilizzati per la divulgazione:

> un’agile guida accessibile che ti orienta nella lettura del Piano;

> il video di presentazione del Piano di Valentina Orioli, Vicesindaca del Comune di Bologna;

> slide per approfondire le scelte della proposta di Piano: Abitabilità e Inclusione, Resilienza e Ambiente, Attrattività e Lavoro