Tu sei qui

Aperto il confronto sul nuovo Piano Urbanistico Generale

Aperto il confronto sul nuovo Piano Urbanistico Generale

Partono i Laboratori di Quartiere 2019

Creato il: 19/04/2019

Aggiornato il: 19/04/2019

In vista della predisposizione del nuovo Piano Urbanistico Generale che andrà a sostituire gli strumenti ora vigenti per la pianificazione urbanistica della città, il Comune di Bologna avvia un confronto coi cittadini su alcune tematiche rilevanti per lo sviluppo del tessuto urbano, all'interno dei Laboratori di Quartiere.

Degli spazi di discussione in cui i cittadini potranno confrontarsi con l'Amministrazione proponendo idee e soluzioni su temi quali: urbanistica, ambiente, mobilità, educazione, nuove economie, casa spazi pubblici e cultura.

Tra i principali argomenti trattati durante gli incontri, oltre al nuovo Piano Urbanistico Generale figurano anche il Bilancio Partecipativo 2019 e il Patto per la Lettura.

Dal 2018 è entrata in vigore la nuova legge regionale sulla tutela e l'uso del territorio che prevede l'obbligo per i Comuni di procedere all'adeguamento degli strumenti urbanistici per perseguire gli obiettivi di contenimento del consumo di suolo, la rigenerazione dei territori urbanizzati e la valorizzazione ambientale - paesaggistica, degli elementi storici e culturali del territorio.

L'Amministrazione Comunale ha quindi avviato i lavori per la redazione del nuovo Piano Urbanistico Generale, che stabilirà la disciplina di competenza comunale sull'uso e la trasformazione del territorio, con particolare riguardo ai processi di riuso e di rigenerazione urbana.

Le indicazioni raccolte nei Laboratori di Quartiere saranno integrate nella proposta di Piano Urbanistico Generale. Partecipando agli incontri i cittadini potranno contribuire a costruire la visione del Piano e a definire gli obiettivi prioritari per:

       - aumentare la vivibilità dei quartieri, partendo dalla cura degli spazi verdi, dalla rigenerazionedelle aree dismesse, ecc.

       - rendere la città più sostenibile e adattabile ai cambiamenti climatici

       - garantire l’accessibilità ai servizi educativi e culturali e promuovere l’accessibilità alla cas

       - gestire le nuove dinamiche della città: il turismo, la ricerca di casa, le nuove economie

       - definire il ruolo di Bologna rispetto alle dinamiche nazionali e internazionali.

 

Gli incontri si terranno:

  • 23 maggio ore 18.00, Quartiere San Donato – San Vitale, presso il Centro sociale Scipione dal Ferro (via Sante Vincenzi 50)

  • 28 maggio ore 18.30, Quartiere Porto – Saragozza, nella sala Cenerini (via Pietralata 60)

  • 30 maggio ore 18.30, Quartiere Borgo Panigale – Reno, nella sala Falcone Borsellino (via Battindarno 123)

  • 4 giugno ore 18.00, Quartiere Savena, presso il centro sportivo Due Madonne (via Carlo Carli 60)

  • 11 giugno ore 17.30, Quartiere Navile, presso il Centro sportivo La Dozza (via Romita 2/7)

  • 14 giugno ore 18.00, Quartiere Santo Stefano, nella sala Biagi (via Santo Stefano 119)

 

Per ulteriori informazioni puoi visitare la pagina di Fondazione Innovazione Urbana dedicata ai Laboratori di Quartiere.



Categorie: Pianificazione urbanistica

Le altre novità in evidenza