Tu sei qui

Edilizia

Valutazione preventiva (art. 104 RUE)

Creato il: 28/11/2017

Questo procedimento permette al proprietario dell'immobile o a chi abbia titolo alla presentazione di una SCIA o a un rilascio di permesso di costruire, di chiedere preliminarmente una valutazione sull'ammissibilità di un intervento edilizio fra i casi riportati nelle Disposizioni Tecnico Organizzative.



Categorie: Edilizia

Tempi di rilascio del procedimento: 45 giorni

Costo procedimento e modalità di pagamento:

Diritti di segreteria
2 marche da bollo da 16,00 euro (una in fase di acquisizione e una in fase di rilascio)
 



Indicazioni su dove rivolgersi:

Per l'inoltro della pratica o per informazioni generiche utilizzare la piattaforma online Scrivania del Professionista

Per informazioni su pratiche in corso:
- Progetti complessi, interventi produttivi e Tutor d'Impresa:  051.2194336
- Interventi di riqualificazione, geom. 051.2194335
- Tutela dei beni storici e del paesaggio: 051.2194338
Per sapere a quale nucleo tecnico è associato un indirizzo, consultare qui.



Responsabile:

Dipartimento Riqualificazione Urbana
Settore Servizi per l'Edilizia
Responsabili del procedimento:
- Progetti complessi, interventi produttivi e Tutor d'Impresa, geom. Andra Menarini
- Interventi di riqualificazione, geom. Piero Stanzani
- Tutela dei beni storici e del paesaggio, arch. Paola Monti

Normativa di riferimento:
LR 15/13
Art 104 Rue
DTO III.16




Parere su SCIA abitativa in differita. SCIA con inizio dei lavori differito per richiesta di atti di assenso (rif. Art. 15, co. 2 LR 15/2013)

Creato il: 21/11/2017

Qualora nella SCIA residenziale sia dichiarato il differimento dell'inizio dei lavori, l'interessato può chiedere che le autorizzazioni e gli atti di assenso, comunque denominati, necessari ai fini della realizzazione dell'intervento, siano acquisiti dallo Sportello Unico ai sensi dell'articolo 4, comma 5 della L.R. 15/2013. 
In tale caso, i trenta giorni per il controllo di cui all'articolo 14, comma 5 della L.R. 15/2013, decorrono dal momento in cui lo sportello unico acquisisce tutti gli atti di assenso necessari.
La SCIA con inizio dei lavori differito è efficace dall’acquisizione, da parte del SUE, dei pareri favorevoli o favorevoli condizionati degli Enti e/o Uffici preposti. 
Il SUE provvederà ad inoltrare i pareri richiesti al procuratore speciale indicando la data di efficacia del titolo; il parere della CQAP (Commissione Qualità Architettonica e Paesaggio) è pubblicato e visibile sul sito del Dipartimento il giorno successivo alla seduta.
Il parere viene reso all’interno della procedura della SCIA differita, quindi le eventuali integrazioni o comunicazioni avvengono all’interno di tale procedura, come passaggio endoprocedimentale. 
In tutti i casi in cui i pareri e/o atti di assenso abbiano contenuto negativo, gli stessi verranno comunicati al procuratore speciale e la documentazione depositata non costituirà titolo ad eseguire le opere.

Documentazione da presentare:
La documentazione e la modulistica sono quelle riportate nei singoli siti web degli Enti o Settori del Comune di Bologna per l'espressione dei pareri o atti di assenso comunque denominati.
 



Categorie: Edilizia

Tempi di rilascio del procedimento: 90 giorni

Costo procedimento e modalità di pagamento:

Il costo è riferito alle singole richieste degli enti o settori di riferimento
 



Indicazioni su dove rivolgersi:

Per l'inoltro della pratica o per informazioni generiche utilizzare la piattaforma online Scrivania del Professionista

Per informazioni su pratiche in corso

- Progetti complessi, interventi produttivi e Tutor d'Impresa:  051.2194336
- Interventi di riqualificazione: 051.2194335
- Tutela dei beni storici e del paesaggio: 051.2194338
Per sapere a quale nucleo tecnico è associato un indirizzo, consultare qui.



Responsabile:

Dipartimento Riqualificazione Urbana
Settore Servizi per l'Edilizia
Responsabili del procedimento

- Progetti complessi, interventi produttivi e Tutor d'Impresa, geom. Andrea Menarini
- Interventi di riqualificazione, geom. Piero Stanzani
- Tutela dei beni storici e del paesaggio, arch. Paola Bonzi

Normativa di riferimento:
LR 15/13
DTO - III.5 e IV.1




Permesso di costruire a sanatoria intervento diretto e/o in deroga

Creato il: 21/11/2017

La richiesta di Permesso di Costruire a sanatoria è l'accertamento di conformità edilizia normato dagli articoli 17 e 17 bis della LR 23/04.
Il permesso di costruire a sanatoria può essere richiesto in deroga agli stumenti urbanistici-edilizi per i casi previsti dall’art. 20 LR 15/13.
In caso di mancato rilascio nei termini previsti, la richiesta si intende rifiutata secondo l'articolo 36 del DPR 380/01. 



Categorie: Edilizia

Tempi di rilascio del procedimento: 60 giorni

Costo procedimento e modalità di pagamento:

Diritti di segreteria e Oneri
Sanzioni secondo le tabelle del Regolamento per l'applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie in materia edilizia 
2 marche da bollo da 16,00 euro (una in fase di acquisizione e una in fase di rilascio)



Indicazioni su dove rivolgersi:

Per l'inoltro della pratica o per informazioni generiche utilizzare la piattaforma online 
Scrivania del Professionista

Per informazioni su pratiche in corso
- Progetti complessi, interventi produttivi e Tutor d'Impresa:  051.2194336
- Interventi di riqualificazione: 051.2194335
- Tutela dei beni storici e del paesaggio: 051.2194338
Per sapere a quale nucleo tecnico è associato un indirizzo, consultare qui.



Responsabile:

Dipartimento Riqualificazione Urbana
Settore Servizi per l'Edilizia
Responsabili del procedimento:
- Progetti complessi, interventi produttivi e Tutor d'Impresa, geom. Andrea Menarini
- Interventi di riqualificazione, geom. Piero Stanzani
- Tutela dei beni storici e del paesaggio, arch. Paola Bonzi

Normativa di riferimento:
DPR 380/01
LR 23/04
LR 15/13
RUE - Art.100




Permesso di costruire ad uso residenziale intervento diretto e/o in deroga e/o a parziale sanatoria

Creato il: 21/11/2017

Il permesso di costruire è il tiolo edilizio occorrente per eseguire gli interventi di cui all'articolo 17 della LR 15/13.
Può essere richiesto in deroga agli stumenti urbanistici-edilizi per i casi previsti dall’art. 20 LR 15/13.
Il permesso di costruire a parziale sanatoria è l'accertamento di conformità edilizia normato dagli articoli 17 e 17 bis della LR 23/04 con lavori edilizi di progetto.
In caso di mancato rilascio nei termini previsti, la richiesta si intende rifiutata secondo l'articolo 36 del DPR 380/01. 

Documentazione da presentare:
La modulistica è disponibile nell'apposita sezione (vedi Modulo 1 e 2)

 



Categorie: Edilizia

Tempi di rilascio del procedimento: 135 giorni

Costo procedimento e modalità di pagamento:

Diritti di segreteria e Oneri
Sanzioni secondo le tabelle del Regolamento per l'applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie in materia edilizia 
2 marche da bollo da 16,00 euro (una in fase di acquisizione e una in fase di rilascio)



Indicazioni su dove rivolgersi:

Per l'inoltro della pratica o per informazioni generiche utilizzare la piattaforma online Scrivania del Professionista

Per informazioni su pratiche in corso
- Progetti complessi, interventi produttivi e Tutor d'Impresa:  051.2194336
- Interventi di riqualificazione: 051.2194335
- Tutela dei beni storici e del paesaggio: 051.2194338
Per sapere a quale nucleo tecnico è associato un indirizzo, consultare qui.

 



Responsabile:

Dipartimento Riqualificazione Urbana
Settore Servizi per l'EdiliziaResponsabili del procedimento:
- Progetti complessi, interventi produttivi e Tutor d'Impresa, geom. Andrea Menarini
- Interventi di riqualificazione, geom. Piero Stanzani
- Tutela dei beni storici e del paesaggio, arch. Paola Bonzi

Normativa di riferimento:
DPR 380/01
LR 23/04
LR 15/13
RUE - Art.100




Controllo a campione agibilità, intervento diretto

Creato il: 21/11/2017

Il Certificato di Conformità Edilizia e Agibilità-CCEA è richiesto o depositato per tutti gli interventi edilizi soggetti a SCIA e a permesso di costruire (art. 23 comma 1 della LR 15/2013). Il procedimento ha inizio nel caso di campionamento, così come previsto dalla DGR 76/14 e sono soggette a sopralluogo nelle modalità definite dalla medesima DGR.
Vai qui per Consultare le pratiche campionate 



Categorie: Edilizia

Tempi di rilascio del procedimento: 90 giorni

Indicazioni su dove rivolgersi:

Per l'inoltro dell'integrazione alla pratica o per informazioni generiche utilizzare la piattaforma online Scrivania del Professionista

Per informazioni su pratiche in corso:

Sportello Unico Edilizia - Qualità edilizia e controlli



Responsabile:

Dipartimento Riqualificazione Urbana
Settore Servizi per l'Edilizia - Sportello Unico Edilizia - Qualità edilizia e controlli
Responsabile del procedimento geom. Isabella Cremonini

Normativa di riferimento:
DPR 380/01
LR 15/13

 




Controllo a campione Scia, intervento diretto

Creato il: 21/11/2017

Deposito di SCIA edilizia per interventi soggetti a RUE (intervento edilizio diretto) con le modalità e nei casi previsti dalla L.R. 15/13. Il procedimento ha inizio nel caso di campionamento, così come previsto dalla DGR 76/14. 
Vai qui per Consultare le pratiche campionate 



Categorie: Edilizia

Tempi di rilascio del procedimento: 30 giorni

Indicazioni su dove rivolgersi:

Per l'inoltro dell'integrazione alla pratica o per informazioni generiche utilizzare la piattaforma online Scrivania del Professionista 

Per informazioni su pratiche in corso:
- Progetti complessi, interventi produttivi e Tutor d'Impresa:  051.2194336
- Interventi di riqualificazione: 051.2194335
- Tutela dei beni storici e del paesaggio: 051.2194338
Per sapere a quale nucleo tecnico è associato un indirizzo, consultare qui.



Responsabile:

Dipartimento Riqualificazione Urbana
Settore Servizi per l'Edilizia
Responsabili del procedimento:

- Progetti complessi, interventi produttivi e Tutor d'Impresa, geom. Andrea Menarini
- Interventi di riqualificazione, geom. Piero Stanzani
- Tutela dei beni storici e del paesaggio, arch. Paola Bonzi

Normativa di riferimento:
DPR 380/01
DGR 76/14
LR 15/13




Controllo a campione Scia, intervento diretto a sanatoria

Creato il: 21/11/2017

Il procedimento ha inizio nel caso di campionamento, così come previsto dalla DGR 76/14, di deposito di SCIA edilizia per sanare abusi edilizi realizzati senza titolo, ma  in conformità agli strumenti urbanistici edilizi vigenti sia al momento dell’abuso che al momento del deposito, tale SCIA può comprendere anche opere da realizzare. L’intervento da sanare o realizzare deve riguardare opere soggetti a RUE (intervento edilizio diretto) con le modalità e nei casi previsti dalla L.R. 15/13.
Vai qui per Consultare le pratiche campionate 



Categorie: Edilizia

Tempi di rilascio del procedimento: 30 giorni

Indicazioni su dove rivolgersi:

Per l'inoltro dell'integrazione alla pratica o per informazioni generiche utilizzare la piattaforma online Scrivania del Professionista 

Per informazioni su pratiche in corso:

- Progetti complessi, interventi produttivi e Tutor d'Impresa:  051.2194336
- Interventi di riqualificazione: 051.2194335
- Tutela dei beni storici e del paesaggio: 051.2194338
Per sapere a quale nucleo tecnico è associato un indirizzo, consultare qui.

 



Responsabile:

Dipartimento Riqualificazione Urbana
Settore Servizi per l'Edilizia
ResponsabilI del procedimento:

- Progetti complessi, interventi produttivi e Tutor d'Impresa, geom. Andrea Menarini
- Interventi di riqualificazione, geom. Piero Stanzani
- Tutela dei beni storici e del paesaggio, arch. Paola Bonzi

Normativa di riferimento:
DPR 380/01
DGR 76/14
LR 23/04
LR 15/13