Tu sei qui

Paesaggistica

Accertamento compatibilità paesaggistica

Creato il: 28/11/2017

Per opere realizzate in aree soggette ai vincoli di cui agli articoli 136 e 142 del Dlgs 42/2004, in violazione degli obblighi e degli ordini previsti dal Titolo I della Parte Terza del Codice dei Beni Culturali è necessario l'accertamento di compatibilità paesaggistica, ai sensi dell'art.181 del DLgs 42/2004.
In caso di rigetto della domanda è prevista la sanzione demolitoria.

Documentazione da presentare:
La modulistica è disponibile nella sezione Carpette digitali del sito alla voce Accertamento di compatibilità paesaggistica



Categorie: Paesaggistica

Tempi di rilascio del procedimento: 180 giorni

Costo procedimento e modalità di pagamento:

Diritti di segreteria
Sanzione pecuniaria come da Regolamento per l'applicazione delle sanzioni paesaggistiche
2 marche da bollo da 16,00 euro (una in fase di acquisizione e una in fase di rilascio)



Indicazioni su dove rivolgersi:

Per l'inoltro della pratica o per informazioni generiche utilizzare la piattaforma online Scrivania del Professionista

Per informazioni su pratiche in corso
U.I. Ufficio per la tutela del Paesaggio 
Resp. Arch. Paola Bonzi
Piazza Liber Paradisus 10, Torre A piano 6
telefono 051 2194052
orario di ricevimento: mercoledì 9,30 - 11,30 su appuntamento da prendersi con Agenda Web



Responsabile:

Dipartimento Riqualificazione Urbana
Settore Servizi per l'Edilizia
Responsabile del procedimento Arch. Monica Cesari

Normativa di riferimento:
Decreto Legislativo 22 gennaio 2004 n. 42 - Codice dei Beni Culturali
DPR 380/2001
LR n. 23/2009 - Norme in materia di tutela e valorizzazione del paesaggio 
DPCM 12 dicembre 2005 - Individuazione della documentazione necessaria alla verifica della compatibilità paesaggistica degli interventi proposti, ai sensi dell'articolo 146, comma 3, del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42, e s.m.i. - Codice dei beni culturali e del paesaggio




Autorizzazione paesaggistica a sanatoria

Creato il: 07/12/2017

La procedura di autorizzazione paesaggistica, ai sensi dell’art. 146 del Codice dei Beni Culturali, mira a verificare la compatibilità ex post delle opere realizzate in difformità dai titoli edilizi prima dell'imposizione del vincolo paesaggistico in linea con la più recente giurisprudenza amministrativa che ha affermato che il divieto di autorizzazione paesaggistica ex post non opera per interventi realizzati anteriormente all'entrata in vigore del vincolo e che pertanto in tali casi l'intervento debba essere sottoposto alla Soprintendenza per l'espressione del parere vincolante sulla sua compatibilità paesaggistica.
Il termine per la conclusione del procedimento, passa da105 a 120 giorni se la Soprintendenza non esprime il parere nel termine previsto.

Documentazione da presentare:
La modulistica è disponibile nella sezione Carpette digitali del sito alla voce Domanda autorizzazione paesaggistica postuma.



Categorie: Paesaggistica

Tempi di rilascio del procedimento: 105 giorni

Costo procedimento e modalità di pagamento:

Diritti di segreteria
2 marche da bollo da 16,00 euro (una in fase di acquisizione e una in fase di rilascio)



Indicazioni su dove rivolgersi:

Per l'inoltro della pratica o per informazioni generiche utilizzare la piattaforma online Scrivania del Professionista

Per informazioni su pratiche in iter
U.I. Ufficio per la tutela del Paesaggio
Resp. Arch. Paola Bonzi 
Piazza Liber Paradisus 10, Torre A piano 6
telefono 051 2194052
orario di ricevimento: mercoledì 9.30 - 11.30 su appuntamento da prendersi con Agenda Web



Responsabile:

Dipartimento Riqualificazione Urbana
Settore Servizi per l'Edilizia
Responsabile del procedimento Arch. Monica Cesari

Normativa di riferimento:
Decreto Legislativo 22 gennaio 2004 n. 42 - Codice dei Beni Culturali
DPR 380/2001
LR n. 23/2009 - Norme in materia di tutela e valorizzazione del paesaggio 
DPCM 12 dicembre 2005 - Individuazione della documentazione necessaria alla verifica della compatibilità paesaggistica degli interventi proposti, ai sensi dell'articolo 146, comma 3, del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42, e s.m.i. - Codice dei beni culturali e del paesaggio




Autorizzazione paesaggistica ordinaria

Creato il: 07/12/2017

Ai sensi dell’art. 146 del Codice dei Beni Culturali, le procedura di autorizzazione paesaggistica mira a verificare la conformità degli interventi di trasformazione di immobili e aree alle prescrizioni contenute nei piani paesaggistici e nei provvedimenti di dichiarazione di interesse pubblico, nonché ad accertare la compatibilità delle opere previste ai valori paesaggistici, alle finalità di tutela e miglioramento della qualità del paesaggio e la congruità con i criteri di gestione dei beni.
Il termine per la conclusione del procedimento, passa da105 a 120 giorni se la Soprintendenza non esprime il parere nel termine previsto.

Documentazione da presentare:
La modulistica è disponibile nella sezione Carpette digitali del sito alla voce Domanda autorizzazione paesaggistica ordinaria



Categorie: Paesaggistica

Tempi di rilascio del procedimento: 105 giorni

Costo procedimento e modalità di pagamento:

Diritti di segreteria
2 marche da bollo da 16,00 euro (una in fase di acquisizione e una in fase di rilascio)



Indicazioni su dove rivolgersi:

Per l'inoltro della pratica o per informazioni generiche utilizzare la piattaforma online Scrivania del Professionista

Per informazioni su pratiche in iter
U.I. Ufficio per la tutela del Paesaggio
Resp. Arch. Paola Bonzi 
Piazza Liber Paradisus 10, Torre A piano 6
telefono 051 2194052
orario di ricevimento: mercoledì 9.30 - 11.30 su appuntamento da prendersi con Agenda Web



Responsabile:

Dipartimento Riqualificazione Urbana
Settore Servizi per l'Edilizia
Responsabile del procedimento Arch. Monica Cesari

Normativa di riferimento:
Decreto Legislativo 22 gennaio 2004 n. 42 - Codice dei Beni Culturali
DPR 380/2001
LR n. 23/2009 - Norme in materia di tutela e valorizzazione del paesaggio 
DPCM 12 dicembre 2005 - Individuazione della documentazione necessaria alla verifica della compatibilità paesaggistica degli interventi proposti, ai sensi dell'articolo 146, comma 3, del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42, e s.m.i. - Codice dei beni culturali e del paesaggio




Autorizzazione paesaggistica semplificata

Creato il: 07/12/2017

La procedura di autorizzazione paesaggistica ai sensi dell’art. 146 comma 9 del Codice dei beni culturali, riguarda la realizzazione di alcuni interventi individuati di “lieve entità” per l'impatto sul paesaggio previsto.

Documentazione da presentare:
La modulistica è disponibile nella sezione Carpette digitali del sito, alla voce Domanda autorizzazione paesaggistica semplificata



Categorie: Paesaggistica

Tempi di rilascio del procedimento: 60 giorni

Costo procedimento e modalità di pagamento:

Diritti di segreteria
2 marche da bollo da 16,00 euro (una in fase di acquisizione e una in fase di rilascio)



Indicazioni su dove rivolgersi:

Per l'inoltro della pratica o per informazioni generiche utilizzare la piattaforma online Scrivania del Professionista

Per informazioni su pratiche in iter o informazioni generiche
U.I. Ufficio per la tutela del Paesaggio
Resp. Arch. Paola Bonzi
Piazza Liber Paradisus 10, torre A piano 6
telefono 051 2194052
mail: paolateresa.bonzi@comune.bologna.it
orario di ricevimento: mercoledì 9,30 - 11,30 su appuntamento da prendersi con Agenda Web



Responsabile:

Dipartimento Riqualificazione Urbana
Settore Servizi per l'Edilizia
Responsabile del procedimento Arch. Monica Cesari

Normativa di riferimento:
Decreto Legislativo 22 gennaio 2004 n. 42 - Codice dei Beni Culturali
DPR 380/2001
LR n. 23/2009 - Norme in materia di tutela e valorizzazione del paesaggio 
DPCM 12 dicembre 2005 - Individuazione della documentazione necessaria alla verifica della compatibilità paesaggistica degli interventi proposti, ai sensi dell'articolo 146, comma 3, del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42, e s.m.i. - Codice dei beni culturali e del paesaggio