Tu sei qui

Entrata in vigore del nuovo regolamento per l'assegnazione dei contributi agli ordini religiosi.

Entrata in vigore del nuovo regolamento per l'assegnazione dei contributi agli ordini religiosi.

Creato il: 07/06/2019

Aggiornato il: 07/06/2019

Nella giornata di lunedì 27 maggio 2019, in attuazione dell'art.9 della Legge Regionale 24/2017 "Disciplina regionale sulla tutela e l'uso del territorio" entrata in vigore il 01 gennaio 2018, è stato approvato dal Consiglio Comunale con Delibera PG 248284/2019 il nuovo Regolamento che disciplina l'assegnazione di una quota dei proventi derivanti dagli oneri di urbanizzazione secondaria (U2) a enti esponenziali della chiesa cattolica e delle altre confessioni religiose.

Il Regolamento, che entrerà in vigore dal 08 giugno 2019, disciplina in particolare i criteri, i tempi e le procedure per l'assegnazione e l'erogazione dei contributi, da destinarsi alla realizzazione di interventi di riuso e rigenerazione urbana che interessino attrezzature religiose ubicate all'interno del territorio comunale, con particolare riferimento agli edifici tutelati ai sensi del Dlgs 42/2004 e agli edifici di particolare interesse storico-architettonico o culturale e testimoniale, ai sensi della L.R. 24/2017

L'assegnazione dei contributi nella misura del 7% dei proventi derivanti dagli oneri di urbanizzazione secondaria avverrà secondo criteri preferenziali che tengano conto del tipo di edificio (privilegiando quelli vincolati ai sensi del Dlgs 42/2004 o classificati come di interesse documentale), dell'uso dell'edificio (privilegiando i luoghi di culto), del tipo di intervento (privilegiando gli interventi di restauro e risanamento conservativo) e del contenuto dell'intervento (privilegiando gli interventi di eliminazione di un pericolo per la pubblica incolumità e gli adeguamenti sismici).

La presentazione delle domande per l'assegnazione dei contributi potrà avvenire a seguito della pubblicazione dell'avviso pubblico che avrà cadenza biennale, utilizzando la modulistica che, sulla base del fac simile già approvato unitamente al Regolamento, verrà approvato dal Responsabile del procedimento. In via transitoria nel 2019 verranno assegnate le risorse relative agli anni 2015-2016 e 2017 (per gli interventi ultimati dal 1 gennaio 2015) e nel 2020 quelle relative agli anni 2018 e 2019,

La Delibera con i relativi allegati è consultabile sul sito web del Comune di Bologna nella sezione Trasparenza – Pianificazione e governo del territorio.



Categorie: Edilizia

Le altre novità in evidenza