Tu sei qui

Avvisi

Nuove modalità per ricevere informazioni in merito alle SCEA Dal 13 luglio cambiano giorni, orari e numero di riferimento

Creato il: 09/07/2020

Aggiornato il: 10/07/2020


Si informa che a partire da lunedì 13 luglio 2020 cambiano le possibilità per richiedere informazioni tecniche in merito a SCEA, sopralluoghi e altre attività ad essi connesse.
Il servizio telefonico tecnico del venerdì verrà sostituito sia come giorni e orari, sia come numero da chiamare e sarà implementato con attività di sportello.
Rimangono invece invariati il servizio telefonico amministrativo e la possibilità di inviare quesiti attraverso la piattaforma Scrivici.

Per tutte le specifiche si rimanda alla pagina Contatti.

ATTENZIONE: si specifica che relativamente alle attività di sportello, per il momento verrano ancora svolte in modalità a distanza, così come le altre U.I. del settore.



Categorie: Avvisi

Sospensione termini procedimenti amministrativi in materia di governo del territorio NUOVO TERMINE per la proroga della validità degli atti in scadenza

Creato il: 20/03/2020

Aggiornato il: 21/05/2020


AGGIORNAMENTO 19 maggio 2020

PROROGA DI VALIDITÀ DI AUTORIZZAZIONI, CONCESSIONI O ALTRI TITOLI ABILITATIVI O ATTI AMMINISTRATIVI IN SCADENZA.
In applicazione dell'art.103 del D.L. 18/2020, così come modificato dalla Legge di conversione 24 aprile 2020 n. 24, tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, compresi i termini di inizio e di ultimazione dei lavori, le Segnalazioni Certificate di Inizio Attività (SCIA), le Segnalazioni Certificate di Agibilità (SCEA), le autorizzazioni paesaggistiche, le autorizzazioni ambientali comunque denominate, il ritiro dei titoli edilizi comunque denominati, in scadenza tra il 31gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, conservano la loro validita' per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza, fissata al 31 luglio 2020 con delibera del Consiglio deI Ministri del 31 gennaio 2020.

Pertanto, gli atti sopra indicati in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020 conservano la loro validità sino al 29 ottobre 2020, fatte salve eventuali future modifiche disposte dalle Autorità competenti.

Si riporta di seguito il riferimento alla normativa:

TESTO COORDINATO DEL DECRETO LEGGE 17 marzo 2020, n. 18
Testo del Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 (in Gazzetta Ufficiale - Serie generale - Edizione Straordinaria n. 70 del 17 marzo 2020), coordinato con la Legge di conversione 24 aprile 2020, n. 27, recante:
«Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19. Proroga dei termini per l'adozione di decreti legislativi.»

art. 103, comma 2

        «2. Tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, compresi i termini di inizio e di ultimazione dei lavori di cui all'articolo 15 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, in scadenza tra il 31 gennaio  2020 e il 31 luglio 2020, conservano la loro validita' per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza.
La disposizione di cui al periodo precedente si applica anche alle segnalazioni certificate di inizio attivita', alle segnalazioni certificate di agibilita', nonche' alle autorizzazioni paesaggistiche e alle autorizzazioni ambientali comunque denominate. Il medesimo termine si applica anche al ritiro dei titoli abilitativi edilizi comunque denominati rilasciati fino alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza.»

 


AGGIORNAMENTO 9 aprile 2020

In seguito all'entrata in vigore del Decreto Legge 8 aprile 2020 n.23 (Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonche' interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali) è stato fissato il 15 maggio come nuovo termine per la proroga della valità di atti e provvedimenti abilitativi e per la sospensione dei termini dei procedimenti amministartivi.


Si specifica che il nuovo Decreto Legge, con l'art.37, va a modificare solo la data indicata nell'art.107 del Decreto Legge 17 marzo 2020 n.18, sostituendo quella del 15 aprile.
Rimane valido tutto il resto del contenuto dell'art.107, nonchè della Circolare della regione Emilia-Romagna, che si lascia riportato nel testo a seguire.

Decreto Legge 8 aprile 2020 n.23 - art.37
 


TESTO PRECEDENTE 20 marzo 2020

Si segnala a tecnici e cittadini che, in seguito all’emanazione del Decreto Legge 17 marzo 2020 n. 18 (Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19) è stata stabilita una sospensione dei termini dei procedimenti in materia di governo del territorio e una proroga della validità degli atti in scadenza.

In seguito alle numerose richieste di chiarimenti la Regione Emilia-Romagna ha emanato una circolare che precisa quanto previsto dal decreto. Rimandando alla suddetta circolare per una lettura puntuale e completa delle disposizioni adottate si riportano di seguito i punti chiave in essa illustrati:

  1. La sospensione dei termini dei procedimenti amministrativi, sia urbanistici che ediilzi, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o avviati dopo questa data, fino al 15 aprile

  2. La sospensione dei termini per le ipotesi di silenzio assenso, silenzio rifiuto e per ogni altra ipotesi di silenzio significativo della pubblica amministrazione

  3. Sollecito alle amministrazioni pubbliche ad assumere misure organizzative che consentano la sollecita conclusione dei procedimenti amministrativi

  4. La proroga della validità di atti e provvedimenti abilitativi in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020

Circolare della Regione Emilia-Romagna

Decreto Legge 17 marzo 2020 n. 18 - art. 103



Categorie: Avvisi

Proposta del piano comunale delle attività estrattive di Bologna

Creato il: 04/05/2020

Aggiornato il: 04/05/2020


In data 28 aprile 2020 la Giunta del Comune di Bologna ha assunto la proposta di Piano Comunale delle Attività Estrattive di Bologna, strumento che definisce la tutela e l'uso del territorio per l'attività estrattiva. Cittadini e tecnici potranno inviare le proprie osservazioni relative alla proposta del piano fino al 16 luglio 2020.

Il piano si compone di una relazione descrittiva, che illustra lo stato delle previsioni e dell'attività estrattiva nel territorio comunale, e di diverse schede di progetto relative ad ogni area pianificata che riportano le modalità attuative e la disciplina degli impegni sottoscritti. Nella documentazione di piano è inoltre possibile individuare l'ubicazione e lo stato delle cave attive, pianificate ed esaurite, nonché la posizione degli impianti di prima lavorazione dell’estratto.

La delibera e gli allegati parte integrante sono disponibili per la consultazione sul sito web del Comune di Bologna nella sezione Amministrazione Trasparente – Pianificazione e Governo del Territorio.

Per maggiori informazioni sull'attività estrattiva si rimanda alla consultazione di questa pagina.



Categorie: Avvisi

Approvato l’elenco e il riparto delle quote degli oneri di urbanizzazione da assegnare agli enti religiosi Ripartite le quote degli oneri U2 per gli anni 2015-2016-2017

Creato il: 27/04/2020

Aggiornato il: 28/04/2020


Con la Delibera di Giunta PG. n. 157664/2020 approvata nella giornata di lunedì 21 aprile 2020 si è conclusa la procedura per distribuire la quote di oneri U2 relativi agli anni 2015 – 2016 – 2017 agli enti esponenziali delle confessioni religiose, avviata con l’avviso pubblico approvato con delibera P.G.n. 529317/2019 del 26 novembre 2019.

Le risorse vengono assegnate e ripartite  in virtù delle previsioni di cui all’art. 9 comma 1 lettera h) della Legge Regionale Emilia Romagna 21 dicembre 2017 n. 24 "Disciplina regionale sulla tutela e l'uso del territorio” e al punto 1.6 della delibera del Consiglio Regionale n. 186/2018 del 20 dicembre 2018, secondo cui una quota pari al 7% dei proventi degli oneri di urbanizzazione secondaria (U2) è destinata dai Comuni agli Enti esponenziali delle confessioni religiose, individuate in considerazione della consistenza ed incidenza sociale delle stesse, mediante rimborso delle spese documentate relative ad interventi di riuso e rigenerazione urbana che interessino edifici di culto e le relative pertinenze, tenendo conto anche del valore monumentale e storico culturale degli edifici.

Il termine per la presentazione delle domande è scaduto il 22 gennaio 2020, entro tale data sono pervenute all’Amministrazione 5 domande, tutte ritenute idonee dalla Commissione Tecnica Giudicatrice. 

La Giunta ha proceduto a ripartire la quota accantonata, pari a euro 443.063,54 euro, come segue:

 


Comunità Ebraica di Bologna

Euro 52.464,71


Arcidiocesi di Bologna
(Basilica San Petronio – cappella di San Rocco)

Euro 108.869,15


Arcidiocesi di Bologna
(Santuario S.Luca - Ala Nord)

Euro 155.895,38


Arcidiocesi di Bologna
(Santuario S.Luca - Aula Santuario)

Euro 119.420,60


Opera per le Chiese Evangeliche Metodiste in Italia

Euro 6.413,69

 

La Delibera, immediatamente esecutiva, è pubblicata e disponibile per la consultazione sul sito web del Comune di Bologna nella sezione Concorsi e avvisi - Altri bandi e avvisi pubblici



Categorie: Avvisi

Modifica modalità presentazione osservazioni alla proposta di Piano Urbanistico Generale

Creato il: 13/03/2020

Aggiornato il: 10/04/2020


Vista la situazione emergenziale legata alla diffusione del virus COVID-19, si comunica a tecnici e cittadini che, al fine di mantenere e rispettare il cosiddetto “distanziamento sociale”, ovvero la distanza interpersonale, le osservazioni alla proposta di Piano Urbanistico Generale potranno essere presentate:

  1.  in via telematica, all’indirizzo di posta elettronica certificata del Comune di Bologna urbanistica@pec.comune.bologna.it, utilizzando lo SCHEMA editabile per la compilazione dell’osservazione.
  2. compilando il Modulo online predisposto dal Settore Agenda Digitale.

Gli aggiornamenti relativi a tempi e modalità di invio delle osservazioni saranno pubblicati nella sezione "Osservazioni alla Proposta di Piano" si invitano pertanto tecnici e cittadini a consultare la sezione per mantenersi aggiornati su eventuali ulteriori modifiche.

 



Categorie: Avvisi

Parte il percorso di definizione del Piano Urbanistico Generale di Bologna

Creato il: 19/02/2020

Aggiornato il: 26/02/2020


Il Piano Urbanistico Generale di Bologna è stato presentato in Giunta il 18 febbraio 2020.

Il Piano è uno strumento normativo innovativo, che imposta le linee strategiche fondamentali per le grandi e piccole trasformazioni che attraverseranno Bologna, da qui ai prossimi decenni.

Partendo dall’analisi della Bologna che conosciamo oggi, il Piano arriva all’individuazione di obiettivi di lungo periodo, che coinvolgono tutti gli aspetti della città e sono raggruppati in tre tematiche: resilienza e ambiente, abitabilità e inclusione, attrattività e lavoro.

Dopo la presentazione il Piano attraverserà un percorso verso approvazione segnato da diversi momenti di confronto, sia con la cittadinanza che con gli altri Enti che hanno responsabilità nel governo del territorio, con l’obiettivo di arrivare all’approvazione definitiva alla fine del 2020.

Per seguire tutti gli aggiornamenti sull'avanzamento del Piano, visita la sezione Piano Urbanistico Generale.



Categorie: Avvisi

Manutenzione portale Dru del 6 novembre Inizio intervento alle 15.30

Creato il: 05/11/2019

Aggiornato il: 07/11/2019

In seguito alle problematiche di malfunzionamento che si sono riscontrate sul presente sito web del Dipartimento Urbanistica Casa e Ambiente nell’ultimo periodo, segnaliamo che nella giornata di domani, mercoledì 6 novembre è in programma uno stress test delle varie sezioni del sito

L'intervento di manutenzione inizierà intorno alle 15.30 e si protrarrà indicativamente fino alle 21.00. In questo lasso di tempo diverse pagine o intere sezioni del sito potrebbero risultare non funzionanti e pertanto non consultabili.

Consapevoli dell'importanza ricoperta dal sito del Dipartimento Urbanistica Casa e Ambiente quale strumento di informazione e lavoro, ci scusiamo in anticipo del disagio arrecato.

Sarà nostra premura comunicare tempestivamente i nuovi sviluppi emersi in sguito all'intervento di manutenzione.



Categorie: Avvisi

Maggiore spazio a disposizione per gli allegati alle istanze digitali su Scrivania del Professionista

Creato il: 25/07/2019

Aggiornato il: 12/08/2019

Su richiesta di moltissimi tecnici, nonché di alcuni esponenti di Ordini e Collegi Professionali, l’Amministrazione comunale ha provveduto ad alzare da 50 a 100 megabyte il limite dimensionale per il totale degli elaborati allegati alle istanze digitali.

Essendo entrato in vigore il principio di concentrazione dei regimi amministrativi, che vede la SCIA come contenitore di altre pratiche al suo interno (ad esempio le pratiche di tipo paesaggistico e sismico), si è reso necessario oltrepassare i limiti tecnici-informatici finora vigenti in modo da permettere ai professionisti di caricare più agevolmente le proprie pratiche sulla piattaforma Scrivania del Professionista.

Il settore Servizi per l’Edilizia, consapevole del numero e della complessità degli allegati da inoltrare, esorta comunque i tecnici a produrre elaborati con caratteristiche tali da contenere il più possibile le dimensioni dei file. In particolare, si invita ad inoltrare la modulistica compilata digitalmente, evitando la scansione di documenti redatti manualmente.



Categorie: Avvisi

Regolamento per l'esercizio del commercio nelle aree urbane di particolare valore culturale

Creato il: 18/07/2019

Aggiornato il: 18/07/2019

Con Deliberazione del Consiglio comunale PG n. 319257/2019, esecutiva dal 10/07/2019, è stato adottato in via sperimentale, per un periodo di applicazione di tre anni, il Regolamento per l'esercizio del commercio nelle aree urbane di particolare valore culturale.

Il Regolamento disciplina limiti e possibilità di insediamento di nuove attività commerciali nel centro storico del Comune di Bologna, andando a interessare anche gli aspetti riguardanti l'ambito urbanistico-edilizio.

Per consultare il Regolamento si rimanda a questa pagina.



Categorie: Avvisi

Approvata la Carta dei Servizi del SUE Lo sportello unico per l’edilizia si racconta ai cittadini

Creato il: 05/07/2019

Aggiornato il: 05/07/2019

 

Con delibera PG n. 306697/2019 del 2 luglio 2019 è stata approvata la Carta dei Servizi dello Sportello Unico per l’Edilizia, che ispirandosi ai valori di correttezza, trasparenza e orientamento al servizio già dettati dalla Carta dei Valori del Comune di Bologna, si pone l'obiettivo di informare cittadini e professionisti sui servizi disponibili e sulle corrette modalità di accesso agli stessi.

 

Il settore Servizi per l’Edilizia dispone infatti di un grande patrimonio conoscitivo che viene messo a disposizione di tecnici e cittadini in modo tempestivo e trasparente attraverso i canali di informazione rappresentati:

  1. dal portale di Urbanistica ed Edilizia del Comune di Bologna e dalla sezione FAQ dello stesso;

  2. dal servizio telefonico;

  3. dal servizio Scrivici;

  4. dallo strumento Agenda Web;

  5. dallo Sportello Unico per l’Edilizia, punto fisico di riferimento e di accesso per i processi e procedimenti che attengono agli interventi di edilizia diretta.

 

Inoltre, la Carta dei Servizi SUE detta gli standard di qualità attraverso i quali sarà possibile valutare periodicamente il rispetto degli impegni che l’Amministrazione e i cittadini assumono reciprocamente, al fine di migliorare costantemente l’erogazione dei servizi.

 

Scorri in fondo alla pagina per scaricare il pdf della Carta dei Servizi.




Categorie: Avvisi