Tu sei qui

Tipi di intervento


Ho riscontrato delle difformità prospettiche rispetto l'ultimo titolo che legittima l'immobile come mi devo comportare?

Creato il: 17/12/2020
Aggiornato il: 17/12/2020

E' necessario provvedere alla legittimazione delle opere difformi con apposito titolo da presentarsi preventivamente o contestualmente al deposito del titolo per la realizzazione di cappotto termico esterno. In ogni caso l'oggetto dell'intervento deve essere legittimo. Sono fatte salve le varie tipologie di tolleranze costruttive di cui all'art.19bis L.R.23/2004.


Categorie: Tipi di intervento Sanatorie
Tag: cappotto cappotto termico stato legittimo




Posso prevedere un cappotto termico su suolo pubblico?

Creato il: 17/12/2020
Aggiornato il: 17/12/2020

La casistica indicata è soggetta alla procedura di autorizzazione prevista dalla Determinazione dirigenziale visionabile al seguente link:

http://dru.iperbole.bologna.it/show?news=notizie%252Fprocedura-operativa-cappotti-termici-e-locali-interrati-al-confine-con-aree-pubbliche


Categorie: Tipi di intervento RUE - interventi diretti
Tag: procedura cappotto cappotto termico suolo pubblico




Posso realizzare un cappotto termico esterno su un edificio classificato come "documentale"?

Creato il: 17/12/2020
Aggiornato il: 17/12/2020

L'intervento risulta essere fattibile nelle more dell'art.57 del R.U.E. e in ogni caso previo parere favorevole della CQAP.


Categorie: Tipi di intervento RUE - interventi diretti
Tag: cappotto cappotto termico Edificio di interesse documentale




Quale tipo di pratica deve essere presentata per la realizzazione di un cappotto termico?

Creato il: 17/12/2020
Aggiornato il: 17/12/2020

Qualora la realizzazione di cappotto termico non comporti deposito del progetto per la riduzione del rischio sismico e non modifichi le forometrie dei prospetti, è sufficiente depositare una CILA.

Viceversa se necessita di deposito del progetto strutturale e/o la soluzione progettuale modifica le forometrie dei prospetti, risulta necessario depositare una SCIA.

In ogni caso la realizzazione del cappotto deve rispettare quanto previsto dalla DGR 967/2015.


Categorie: Tipi di intervento RUE - interventi diretti
Tag: cappotto cappotto termico CILA O SCIA




Come si determina l'incremento di carico urbanistico in caso di cambio d'uso?

Creato il: 15/06/2017
Aggiornato il: 16/12/2019

Ai sensi dell'art.28 L.R. 15/2013, della Delibera di Consiglio Comunale PG 395967/2019 e dell’art.115 del RUE, nei casi di Mutamento d'uso, si ha aumento di carico urbanistico quando:

  1. la differenza tra la somma delle quote unitarie degli oneri di urbanizzazione (U1+U2) previste per l'uso di progetto e per quello legittimo, risulta >0
  2. la differenza tra la somma delle % di Dotazioni territoriali (%PU+%V) previste per l’uso di progetto e per quello legittimo, risulta >0

Se si verifica il caso 1, risultano da corrispondere gli oneri di urbanizzazione (U1 + U2) calcolati come differenza tra gli oneri dovuti per l'uso di progetto e quelli dovuti per l'uso legittimo, utilizzando la quota relativa alla Nuova Costruzione applicata a tutta la superficie oggetto di Cambio d'uso.
Se si verifica il caso 2, risulta da corrispondere la monetizzazione per intero delle Dotazioni Territoriali previste per l'uso di progetto.
Se si verifcano contemporamente i casi 1 e 2, saranno da corrispondere entrambe le somme.

Nota: PU = Dotazioni a parcheggi pubblici per l'urbanizzazione; V = Dotazioni a verde pubblico


Categorie: Tipi di intervento Cambio d'uso




Con le modalità di calcolo oneri in vigore dal 30/09/2019, il frazionamento non relativo all’intero edificio quando non è oneroso?

Creato il: 12/11/2019
Aggiornato il: 13/11/2019

Il frazionamento non relativo ad intero edificio, risulta non oneroso nei casi previsti dall'art.32 lett."g" L.R. 15/2013:

"il frazionamento di unità immobiliari eseguito con opere di manutenzione straordinaria, restauro scientifico, restauro e risanamento conservativo senza aumento della superficie calpestabile e senza mutamento di destinazione d'uso che comporti un aumento di carico urbanistico, ai sensi dell'art.28, comma 3"

Relativamente al Cambio d’uso, c'è aumento di Carico Urbanistico se si verifica una delle seguenti condizioni:

  • aumento della somma delle “%” di dotazioni territoriali richieste (PU e VE)
  • aumento delle quote relative agli oneri di urbanizzazione


Categorie: Tipi di intervento Oneri




Devo ottenere il parere della CQAP nel caso di una variante ad un titolo edilizio presentato o depositato prima del 1 luglio 2017, relativo ad un edificio classificato "di interesse documentale"?

Creato il: 10/10/2019
Aggiornato il: 13/11/2019

Sulla base della Delibera del Consiglio Comunale PG 482773/2018 di Approvazione alla variante del RUE che, confermando quanto già disposto dalla Delibera di Consiglio Comunale PG. 441117/2017, dispone di:
"escludere dal parere della CQAP le varianti non essenziali, se relative ad opere interne, di titoli presentati e depositati prima del 1 luglio 2017, data di entrata in vigore della L.R. 12/2017, per il solo periodo di validità triennale del titolo"


Categorie: Tipi di intervento RUE - interventi diretti




In caso di un intervento di frazionamento di Unità Immobiliare con Cambio d’Uso, è dovuto il pagamento degli oneri di urbanizzazione e delle dotazioni territoriali?

Creato il: 09/10/2018
Aggiornato il: 12/06/2019

Se il Mutamento d'uso non comporta aumento di Carico Urbanistico (valutato come all'art.115 del RUE) e non è eseguito su un intero edificio, l'intervento non è oneroso.
Se invece, il Mutamento d'uso comporta un aumento del Carico Urbanistico (sempre valutato come all'art.115 del RUE), sono dovuti gli oneri di urbanizzazione e la monetizzazione delle dotazioni territoriali per l'intera superficie trasformata.
Per la seconda possibilità, si rimanda alla consultazione della FAQ “Cambio d’uso con Aumento di Carico Urbanistico”.


Categorie: Tipi di intervento Cambio d'uso
Tag: frazionamento cambio d'uso




Quali sono gli oneri da pagare in caso di Cambio d’Uso con Aumento di Carico Urbanistico?

Creato il: 09/10/2018
Aggiornato il: 09/10/2018

Il Cambio d’Uso con Aumento di Carico Urbanistico prevede:

  • il versamento della differenza tra gli oneri per l’uso di arrivo e quelli per l’uso di partenza entrambi riferiti alla voce "Nuova Costruzione" da calcolare attraverso il Modulo E
  • il versamento dell’intera quota relativa alla monetizzazione delle dotazioni territoriali, così come indicato all’art.115 del RUE.


Categorie: Tipi di intervento Cambio d'uso
Tag: cambio d'uso Aumento di Carico Urbanistico




Nei casi di trasformazione di superficie accessoria (SA) in superficie utile (SU) è dovuta la monetizzazione delle dotazioni di parcheggio pubblico per urbanizzazione (PU)?

Creato il: 28/11/2017
Aggiornato il: 21/09/2018

Il passaggio di superficie accessoria in superficie utile, sulla base all’articolo 115 del Rue, è soggetto al reperimento o alla monetizzazione delle dotazioni (si veda art.118 del RUE), sia che l’intervento sia soggetto a CILA che a SCIA


Categorie: Tipi di intervento Dotazioni territoriali