Tu sei qui

FAQ - Titoli edilizi

Per un titolo edilizio di un immobile legittimato da licenza antecedente il 1942 seguita da presentazione di planimetria catastale sempre antecedente il ‘42, chiedo a quale dei due documenti fare riferimento per attestare la legittimità.

Creato il: 09/05/2018
Aggiornato il: 09/05/2018

Per la definizione di legittimità dell'edificio deve fare riferimento alla planimetria di primo impianto come da art. 21 del RUE (edificio esistente) che recita: "Sono da considerarsi legittimi altresì gli edifici realizzati prima del 17 agosto 1942 (data di entrata in vigore della Legge n. 1150/42) la cui consistenza planivolumetrica è attestata da documentazione catastale di primo impianto (1939/40)."



Vorrei sapere se la realizzazione di un pergolato rientra negli interventi di edilizia libera, così come definiti dal Glossario allegato al DM 2 marzo 2018.

Creato il: 09/05/2018
Aggiornato il: 09/05/2018

La realizzazione di un pergolato rientra nell’edilizia libera e non è soggetta a deposito di alcun titolo se lo stesso è a servizio di un’abitazione, risulta inferiore a 30 mq come da punto B1.3 atto di indirizzo interventi privi di rilevanza della DGR 2272/2016, ed è ancorato al suolo tramite elementi rimovibili. 



Nella documentazione del deposito di SCCEA occorre allegare obbligatoriamente l’APE?

Creato il: 15/02/2018
Aggiornato il: 15/02/2018

Si se si presenta la segnalazione di CEA per:
- intervento edilizio che rientra nei casi di cui all’art.3, c.2, dell’Allegato A del DGR1275/2015;
- immobile privo di agibilità senza la realizzazione di lavori



E' possibile depositare il solo Certificato di Conformità Edilizia?

Creato il: 15/02/2018
Aggiornato il: 15/02/2018

La modulistica regionale ammette tale possibilità, evidenziando che l'unità immobiliare/intero edificio continua a essere priva di agibilità.



Può essere depositata SCCEA parziale per una o alcune unità immobiliari interessate da un unico titolo edilizio?

Creato il: 28/11/2017
Aggiornato il: 12/02/2018

Si, è possibile depositare SCCEA per singole unità immobiliari per le quali sia stata data la fine lavori parziale.



All'interno di un condominio posso presentare SCCEA per una singola unità immobiliare

Creato il: 28/11/2017
Aggiornato il: 28/11/2017

Si, è possibile depositare SCCEA per la singola unità immobiliare.



Nella documentazione del deposito di SCCEA occorre allegare sempre l’autorizzazione allo scarico?

Creato il: 28/11/2017
Aggiornato il: 28/11/2017

L'autorizzazione allo scarico è sempre obbligatoria, fatto salvo il caso in cui le opere realizzate non abbiano comportato la variazione all'impianto di allacciamento alla rete fognaria.



Posso presentare un SCCEA per le sole parti comuni ? quindi con deposito di SCCEA parziale ?

Creato il: 16/11/2017
Aggiornato il: 09/05/2018

Sì, è possibile presentare segnalazione certificata di agibilità parziale o conformità edilizia limitatamente alle parti comuni del fabbricato.



La sanzione per il ritardo o la mancata presentazione della SCCEA è dovuta, in seguito a rilascio o a deposito di titolo edilizio a sanatoria?

Creato il: 16/11/2017
Aggiornato il: 24/11/2017

La sanzione non è dovuta in quanto per i titoli a sanatoria la nuova L.R. 15/2013 non prevede l'obbligo del deposito della SCCEA



In caso di opere eseguite su un'unità immobiliare autonoma (negozio / magazzino) che non ha collegamenti con le parti comuni dell’edificio, devo presentare un deposito di SCCEA parziale o complessivo?

Creato il: 26/09/2017
Aggiornato il: 12/02/2018

S può  presentare segnalazione certificata di conformità edilizia e agibilità parziale dell’unità immobiliare.