Tu sei qui

FAQ - Contenzioso

Quali sono gli importi al mq per l'applicazione di una sanzione pecuniaria nel caso di abuso commesso in unità immobiliare ad uso residenziale?

Creato il: 15/02/2018
Aggiornato il: 15/02/2018

Se l'opera abusiva è stata realizzata prima del 23/10/2004 la determinazione del valore è calcolata in base alla L 392/78; per illeciti commessi dal 23 ottobre 2004 (data di entrata in vigore della LR 23/2004) utilizzando la tabella OMI nel suo valore minimo Vedi Regolamento per l'applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie in materia edilizia



Su quale superficie deve essere calcolata la sanzione nel caso di richiesta di applicazione sanzione pecuniaria riguardante una unità immobiliare ad uso residenziale nella quale l’aumento dell’altezza del coperto abbia comportato in parte aumento di super

Creato il: 15/02/2018
Aggiornato il: 15/02/2018

La sanzione verrà calcolata sulla base della superficie utile (o accessoria) in aumento. La superficie è determinata sommando la superficie in aumento delle parti di altezza superiore a mt 1,80, e la superficie delle parti con altezza inferiore a mt 1,80 determinata come al comma c) art.11 del Regolamento sull’applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie in materia edilizia laddove viene esplicitato che “gli aumenti sono ricondotti in termine di superficie dividendo il volume per una altezza virtuale di ml 3,00 per l’uso residenziale, commerciale, direzionale, turistico e residenze rurali e di ml 5,00 per l’uso produttivo e per gli edifici rurali in genere” 



A seguito di comunicazione di avvio del procedimento sanzionatorio, ho provveduto a ripristinare l'abuso nei tempi indicati: debbo comunicarlo?

Creato il: 15/02/2018
Aggiornato il: 15/02/2018

Si, il ripristino va comunicato all'Ufficio Staff Amministrativo e Contenzioso allegando opportuna ed esaustiva documentazione fotografica utilizzando l'apposita modulistica



Vorrei presentare richiesta di applicazione di sanzione pecuniaria, che documentazione debbo presentare?

Creato il: 15/02/2018
Aggiornato il: 15/02/2018

La documentazione che deve necessariamente accompagnare la richiesta di applicazione della sanzione pecuniaria, a firma di tecnico abilitato, in luogo della demolizione è indicata al punto VI.11 delle Disposizioni Tecnico Organizzative.del RUE



Acquistato un immobile da anni, ricevo una comunicazione del Comune e scopro, solo ora, che l'immobile acquistato in buona fede, è viziato da un abuso edilizio commesso in precedenza. Perché vengo coinvolto non essendo responsabile dell'abuso compiuto?

Creato il: 15/02/2018
Aggiornato il: 15/02/2018

L'abuso edilizio ha carattere "reale", cioè segue il bene e non colui che lo ha commesso. Pertanto l'Amministrazione è tenuta a svolgere l'attività (sanzionatoria) di ripristino della legalità violata nei confronti dell'attuale proprietario del ben.e. Quest'ultimo potrà eventualmente rivalersi in sede civile nei confronti di colui che ha commesso effettivamente l'abuso.



E' possibile rateizzare una sanzione?

Creato il: 15/02/2018
Aggiornato il: 15/02/2018

Le sanzioni sono rateizzabili solo per importi superiori a € 7.750,00:
Le modalità per la rateizzazione sono definite nell'art.VI.13 delle Disposizioni Tecnico Organizzative del RUE 



Il pagamento della sanzione da 1.000 euro per la mancata presentazione della CIL sana l'abuso contestato?

Creato il: 16/11/2017
Aggiornato il: 16/11/2017

No, il pagamento della sanzione non sana l'opera abusiva. Le opere sono sanate con il deposito di CIL a sanatoria.



Nella comunicazione di avvio del procedimento sanzionatorio ho 45 giorni per agire. Posso chiedere una proroga?

Creato il: 16/11/2017
Aggiornato il: 16/11/2017

E' possibile chiedere una proroga che però deve essere motivata o con la complessità dell'intervento di ripristino, o per altri motivi rilevanti che l'Amministrazione valuta discrezionalmente.



Quali interventi sono definibili "abuso edilizio minore"?

Creato il: 16/11/2017
Aggiornato il: 16/11/2017

Sono gli interventi che non abbiano comportato aumento di superficie utile, trasformazione di superficie accessoria in utile, alterazione della sagoma planivolumetrica o nuova costruzione.



Ho ricevuto una comunicazione di avvio del procedimento sanzionatorio: devo per forza demolire o posso pagare una sanzione e conservare il bene abusivo?

Creato il: 16/11/2017
Aggiornato il: 16/11/2017

Lo stato di fatto può essere regolarizzato anche attraverso la presentazione di un titolo a sanatoria con pagamento della relativa sanzione qualora gli interventi realizzati siano compatibili con le norme edilizie e urbanistiche vigenti.