Tu sei qui

FAQ - Paesaggistica

Quale procedura devo seguire per abbattere alberature di modeste dimensioni a rischio caduta;presenti in un parcheggio privato ad uso pubblico.

Creato il: 09/05/2018
Aggiornato il: 09/05/2018

Ferme restando le autorizzazioni di competenza del Settore Ambiente  - U.I. Verde privato da richiedere, nei casi previsti dal "Regolamento Comunale del Verde Pubblico e Privato", possibilmente prima dell' eventuale presentazione della richiesta di autorizzazione paesaggistica, l'autorizzazione paesaggistica:
- non è necessaria se con l'abbattimento è previsto il reimpianto eseguito "con esemplari adulti della stessa specie o di specie autoctone o comunque storicamente naturalizzate e tipiche dei luoghi" ( punto A.14 dell'allegato al DPR 31/17).
- è necessaria:
1) se non è previsto alcun reimpianto;
2) se il reimpianto non viene eseguito "con esemplari adulti della stessa specie o di specie autoctone o comunque storicamente naturalizzate e tipiche dei luoghi";
3) se viene previsto il reimpianto di specie arbustive;
4) se gli abbattimenti con o senza reimpianti riguardano aree vincolate ai sensi ai sensi dell'Art 136 comma 1, lettere a) e/o b) del Dlgs 42/2004.
Se l'intervento ricade nella casistica di cui al punto 4) soporacitato e/o non si è in possesso della preventiva autorizzazione all'abbattimento rilasciata dall'U.I. Verde Privato la procedura di autorizzazione è quella ordinaria di cui all'Art. 146 del DLgs 42/2004.



La realizzazione di un cappotto comporta il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica?

Creato il: 28/11/2017
Aggiornato il: 28/11/2017

No se l’intervento è nel rispetto delle caratteristiche morfo-tipologiche e delle finiture dell’edificio.
Qualora comporti una modifica delle caratteristiche proprie dell’edificio è soggetto ad autorizzazione paesaggistica semplificata.
 



Devo installare un ascensore esterno per il superamento delle barriere architettoniche occorre l'autorizzazione paesaggistica?

Creato il: 28/11/2017
Aggiornato il: 28/11/2017

L'autorizzazione non è necessaria solo se l'installazione avviene in spazi pertinenziali interni non visibili dallo spazio pubblico come ad esempio chiostrine o giardini interni (punto A.4 DPR 31/17);
E' necessaria, e con procedura semplificata, negli altri casi (punto B.6 DPR 31/17);
 



Devo installare un servoscala in una scala esterna per il superamento delle barriere architettoniche occorre l'autorizzazione paesaggistica?

Creato il: 28/11/2017
Aggiornato il: 28/11/2017

No non occorre autorizzazione paesaggistica (si veda punto A.4 DPR 31/17).



Devo realizzare una rampa esterna per il superamento delle barriere architettoniche occorre l'autorizzazione paesaggistica?

Creato il: 28/11/2017
Aggiornato il: 28/11/2017

L'autorizzazione è necessaria, e con procedura semplificata, solo per il superamento di dislivelli superiori a 60 cm. (punto B.6 dell'allegato al DPR 31/17).



Devo realizzare una terrazza in falda occorre l'autorizzazione paesaggistica?

Creato il: 28/11/2017
Aggiornato il: 28/11/2017

Sì la terrazza in falda è sempre soggetta ad autorizzazione con procedura semplificata (punto B.4 dell'allegato al DPR 31/17).



Devo realizzare un velux sulla copertura di un edificio occorre l'autorizzazione paesaggistica?

Creato il: 28/11/2017
Aggiornato il: 28/11/2017

L'autorizzazione è necessaria e con procedura semplificata (punto B.2 dell'allegato al DPR 31/17) se:
a) l'edificio è identificato di interesse storico architettonico o documentale, storico architettonico o documentale del moderno o apppartiene agli edifci agricoli tradizionali;
b) l'edificio è privo di classificazioni ma è posto all'interno di agglomerati di interesse storico architettonico o negli agglomerati di interesse documentale del moderno o posto in una zona vincolata ai sensi delle lettere a) e b) dell'Art. 136 del D.Lgs 42/2004;
Non è necessaria se l'edificio è privo di classificazioni.
 



Devo presentare un accertamento di compatibilità paesaggistica, quando devo pagare la sanzione e dove posso trovare l’importo delle sanzioni?

Creato il: 28/11/2017
Aggiornato il: 09/05/2018

Le sanzioni sono determinate dall’Ufficio in base al “Regolamento sul procedimento di accertamento di compatibilità paesaggistica e criteri per l’applicazione delle sanzioni in materia di tutela del vincolo paesaggistico di cui all’art. 167 del D.Lgs. 22 gennaio 2004” approvato con ODG n. 232/2016, una volta acquisito il parere di compatibilità espresso dalla Soprintendenza. La successiva ordinanza di pagamento viene poi notificata a mezzo messi comunali al richiedente l’accertamento.



Devo eseguire un intervento di modifiche esterne ad un edificio documentale in zona di vincolo paesaggistico, posso chiedere un preparere alla CQAP?

Creato il: 28/11/2017
Aggiornato il: 28/11/2017

No perché il preparere della CQAP può essere richiesto solo per gli interventi soggetti a parere obbligatorio di cui alle lettere a) e c) del punto 2 Art. 80 RUE, mentre per gli interventi soggetti ad autorizzazione e/o accertamento paesaggistico (lettera b dello stesso articolo) deve essere reso congiuntamente alla valutazione paesaggistica e quindi il parere relativo all’edificio viene acquisito all’interno della procedura paesaggistica. 



In caso di intervento ricadente in area vincolata ai sensi dell’Art. 142 lettera f) del DLgs 42/2004 (Parco Regionale dei Gessi e Calanchi dell’Abbadessa ) quando è necessario allegare alla richiesta di autorizzazione paesaggistica il parere del Parco?

Creato il: 28/11/2017
Aggiornato il: 28/11/2017

Il parere del Parco, deve essere preventivamente richiesto ed allegato alla richiesta di autorizzazione paesaggistica per tutte le zone di Parco e Pre-parco esterne al territorio urbanizzato. Il perimetro del territorio urbanizzato è consultabile nella cartografia.